La scelta dell’installatore

25 08 2007

Spiegare in due parole come debba essere progettato un impianto di qualità è praticamente impossibile. Purtroppo le variabili da prendere in considerazione sono molte, troppe, per poter ridurre il tutto a qualche riga di testo, approfondiremo più avanti. Ciò non toglie che l’utente finale non esperto deve poter essere in grado di “interfacciarsi” con il suo intallatore/venditore per poter capire da quale delle due fazioni questo penda. Troppo spesso si assiste a scene del tipo: “ma il mio installatore mi ha detto che così va bene..” oppure “io non ci capisco niente, ecco perchè pago qualcuno che capisca e faccia al posto mio”.

Questa situazione è pressochè sacrosanta, dal momento che è necessario rivolgersi ad un professionista che con esperienza e preparazione tecnica sia in grado di soddisfare le nostre esigenze, ma purtroppo non tutti gli “installatori” hanno esperienza e preparazione tecnica. Questo articolo non vuole essere una sorta di vademecum o tavola della legge con la quale smascherare il “commerciante” e celebrare l’ “installatore”, ma semplicemente serve a farvi capire che per ottenere un buon impianto di riproduzione non si deve necessariamente ascoltare e prendere per oro colato ciò che ci viene detto.

In sostanza: una cosa è ciò che ci dicono, un’altra è ciò che accade poi nel mondo reale.

La fisica, ed in particolare l’elettroacustica (la scienza che studia i fenomeni elettrici di comportamento dei suoni), non è cosa di ieri, ma è logico che non sia di dominio pubblico. I tutori di questa scienza sono proprio coloro che spesso non la conoscono e ti confondono le idee (o te ne creano di errate) con concetti senza capo nè coda presi qua e là tanto per arrivare a venderti qualcosa.

Esiste anche l’idea diffusa che l’installatore sia l’ultima persona con cui rapportarsi, poichè in quanto anche “venditore” tenterà di fregarvi. E la cosa è in parte vera, ma solo in parte perchè non tutti sono uguali. Ricordiamoci anche che l’installatore (al di là dei prezzi più o meno competitivi, dovuti anche ad un discorso ben più complesso) vende ciò che compra, non è che lo obblighino a comprare o al contrario gli regalino qualcosa e voglia marciare sulle vostre spalle… Quindi è bene sapere che se in un centro, quel tal marchio non lo trovate è perchè probabilmente non conforme allo standard di quell’attività, e non perchè siano gli altri ad avere sempre il meglio. Altro appunto, di contro, è dato dal fatto che, se non lo sapete, al centro commerciale non è proprio vero che i “responsabili” vi indichino il prodotto ideale per voi, intanto perchè non hanno la preparazione necessaria per farlo nè una varietà di articoli di qualità tale, ma sopratutto perchè ogni mattina gli viene spesso detto che cosa vendere e che cosa non vendere (chi era che vi voleva fregare? Chi è il “commerciante”? Chi è quello che “dice di vendere roba buona solo lui”?). Quindi, se tanto mi da tanto, è più accreditata l’opinione di uno che sceglie da solo cosa comprare, perchè ne conosce le caratteristiche a fondo e CREDE in quello che FA e SA quello che FA piuttosto che uno chiamato in causa a parlare di roba che non conosce di proprietà di altri sulla sola base delle ultime statistiche di marketing. Tutto questo ovviamente ricordandoci che nel centro commerciale vendono un tipo di prodotto, nel centro di installazione professionale ne vendono un altro.

Diamo la giusta importanza ai giusti componenti

Se ho 2000€ da spendere:
un commerciante non troppo furbo vi venderà 1900€ di componenti principali e ve ne chiederà 100 per installarli
un commerciante furbo vi venderà 1000€ di componenti principali e ve ne chiederà 1000 per installarli
un installatore vi farà capire che 1000€ servono solo per predisporre la macchina ad accettare un impianto e che gli altri 1000 servono ad acquistare i componenti

Qual’è la differenza tra i tre?
Uno effettuerà un’installazione scadente con materiale scadente di pochi componenti costosi o peggio di tanti componenti mediocri
Uno vi vuole semplicemente fregare…
Uno sa che senza spendere 1000€ per tutto ciò che non si vede (cavi, insonorizzazione, sicurezze e protezioni elettriche ecc.ecc.), i 1000€ di prodotti belli in vista a mo’ di presepio non raggiungeranno alcun risultato, o per lo meno, uno di sicuro non soddisfacente.

Purtroppo, visto che appunto non siete esperti, le 3 soluzioni potrebbero risultare al vostro orecchio semplicemente e amaramente identiche. Ed ecco perchè vengo scrivere questo articolo…

Installatore 1
commerciante
E’ il classico “smanettone” di mezza età, frustrato dalle poche conoscenze in ambito car poichè ancora rimasto all’epoca dei pianali in compensato e dei crossover smisurati. E’ il classico personaggio che aspetta con ansia la pensione, ha capito che di lavoretti veloci e redditizi (come anni fa quando le auto non avevano dotazioni di bordo) non ce ne sono più per nessuno e gioca sul fatto di propinarvi un carrello di componenti per farvi capire che da lui comprerete “molta roba”… Oviamente tutto ciò denota mancanza di professionalità, e ancor più, mancanza di “know how” sui propri prodotti. Quindi non fidatevi, chissà che cosa sta cercando di vendervi…

Installatore 2
imprenditore
E’ la peggior specie. Solitamente li trovate in enormi centri di installazione, con svariati dipendenti, segretarie, uffici commerciali e gestione rapporti con il pubblico. E’ il classico imprenditore in “giacca e cravatta” che per poter pagare le spese vi chiederà cifre esorbitanti per installare componenti di sicuro non all’altezza. Solitamente, l’azienda alle sue spalle, potrebbe essere impegnata in altri settori, vendere altri prodotti o servizi, che non cambierebbe nulla. E’ la struttura dell’attività che vuole colpire l’occhio inesperto del cliente, e non di certo le sue competenze tecniche in merito.

Installatore 3
installatore
E’ colui che ha passione per il proprio lavoro e l’unico che sa quello che fa. E’ quello che conosce a fondo tutti gli aspetti e le problematiche ed è quello che cerca di farvi capire che è meglio un woofer da 100€ e un insonorizzazione da 1000, piuttosto che il contrario. In più è quello che tra i tre, faticherà maggiormente, poichè l’unico che metterà veramente a nudo la vostra auto per poter lavorare come si deve, e dovrà pure convincervi, visto che voi non lo sarete (dato che, aperto il baule, avete scoperto che non è per niente affollato di aggeggi luccicanti) che è così che si fanno gli impianti audio.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

30 03 2008
fontana paolo

Cari colleghi sono un installatore di bologna casualmente ho visto il vs sito,complimenti e’ molto bello e coraggioso in quanto con le informazioni che date l’installatore 1 potrebbe anche migliorare!Purtroppo o per fortuna io faccio parte degli installatori 3 ma in questi ultimi anni ho dovuto constatare che altri compravano appartamenti e gonfiavano il conto in banca vedi inst 1 e 2, gli altri invece sono diventati un centro di consulenza per colleghi,concessionarie ecc, ma si fa molta fatica a far capire i problemi tecnici ogni gg piu’ complessi al cliente finale sopratutto tenendo conto che a bologna,ripeto a bologna chi puo’ spendere determinate cifre massimo tiene la vettura 2 anni e spende in media solo di accessori minimo il 10% del valore della vettura quindi capite quanto e’ diventato difficile operare.
Questo non vuole essere uno sfogo ma il mio pensiero.Cordiali saluti e a risentirci. FONTANA PAOLO n.B Ho fatto gare per 10 anni

13 01 2011
ampalpine@live.it

A me da come ti sei vantato hai solamente fatto capire che appartieni all’installatore 2… e preferisco non fare altri commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: