La Scheda Clio

4 09 2007

Cosa mai sarà questa fantomatica “Scheda Clio”? Un optional Renault non credo proprio….
Diciamo che la SC è una sorta di super analizzatore di spettro. E’ uno strumento molto particolare, molto costoso, di difficile utilizzo (occorre conoscere la fisica elettroacustica, e purtroppo, gli installatori Car-Audio spesso non sanno neanche cosa sia) e serve ad interrogare l’impianto di riproduzione ed i suoi parametri più reconditi.
E’ dotata di convertitori digitale/analogici e analogico/digitali di altissima precisione ed è capace di interfacciarsi con un comune Personal Computer. E’ in grado di generare segnali di stimolo di vario genere e di rilevare segnali generati esternamente sia nel dominio della frequenza che in quello del tempo. E’ in grado di effettuare analisi anecoiche in ambienti riverberanti e semi-riverberanti, eseguire reali misure della fase acustica, analisi sinusoidali in regime stazionario ecc.ecc.. Come avrete capito, è uno strumento più di lettura che altro, nel senso che da sola, la SC non è in grado di fare la taratura e l’equalizzazione al vostro posto. Come è stato precedentemente detto, è un dispositivo che serve ad interrogare l’impianto riguardo uno qualsiasi dei suoi parametri, ma servirà successivamente l’orecchio allenato ed esperto, per poter eseguire le modifiche indicate dallo strumento. Ecco alcune delle caratteristiche tecniche:

– Analisi FFT del segnale di ingresso e THD (distorsione armonica totale)
– Misura di THD mediante BURNST
– Rilevazione di fase acustica e di fase elettrica
– Analisi MLS di sistemi lineari
– Rilevazione della funzione di trasferimento anecoica
– Risposta all’impulso
– Curve Energy-Time (ETC)
– Grafici Waterfall
– Funzione di trasferimento in regime stazionario sinusoidale
– Curve di distorsione (2° e 3° armonica) in funzione della frequenza
– Risposte acustiche in campo vicino e “inside box”
– Misure di Impedenza
– Misure di Capacità
– Misure di Induttanza
– Rilevazione dei parametri di Thiele-Small degli altoparlanti
– Analisi dello spettro in terzi di ottava in tempo reale
– Calcolo automatico del punteggio di RTA Iasca
– Rilevazione del tempo di riverbero (RT60)
– Calcolo, in tempo reale, del livello equivalente (LEQ)
– Generazione di forme d’onda predefinite
– Funzione oscilloscopio
– Comparazione di scale SPL, dBV, dBM, Volt


Azioni

Information

12 responses

8 09 2007
SPiKE

Ma dai!! Mi ero già preso bene pensando fosse qualcosa per la mia Clio!!😀

8 09 2007
Davide

Purtroppo no… E’ uno strumento veramente preciso ed importante, in tutto ciò che riguarda l’analisi dei fenomeni elettrocustici, ma purtroppo, come tutte le apparecchiature di qualità, è anche molto costoso. Pensa solo al fatto che moltissimi installatori non sappiano nemmeno che cosa sia…
E già capisci il livello di preparazione ed il livello di professionalità di certi “tecnici”…

23 10 2007
Francesco

E tu ce l’hai?

23 10 2007
Davide

Personalmente non la posseggo, anche perchè implica l’acquisto di un PC “a parte” a lei dedicata. In più, al di là dei costi proibitivi, parti delle innumerevoli doti tecniche possono essere soppiantate, per quello che è il mio indirizzo prettamente audiophile (e non di SPL o ricerca scientifica), con strumentazioni quali analizzatore di spettro ed oscilloscopio.

Ricordiamoci anche che componenti di questo genere vengono utilizzati solamente da aziende di produzione di elettroniche nei loro test sui progetti, o da riviste specializzate che devono trarre, anche a scopo didattico, diversi parametri e di differente natura.

In questo senso è lampante il caso di:
– grafici di waterfall o di risposta in freq. dei driver
– prove tecniche sulle sorgenti
– rappresentazioni grafiche delle reti di filtraggio

Al di là di tutto ciò, comunque, voglio ricordare che lo strumento è un dispositivo di INTERROGAZIONE, al quale dobbiamo concedere un grazie per tutto ciò in cui ci sa rispondere, ma che non deve e non può essere un sostituto dell’orecchio umano. Ciò che a video può non andar bene potrebbe all’ascolto risultare piacevole e corretto.

Quello che voglio dire è che non dobbiamo DIPENDERE dalle macchine e dai loro output, ma sfruttare le tecnologie per ponderare le strade da seguire.

24 10 2007
Francesco

Assolutamente, ma un punto di partezza conrretto come quello che potrebbe dare una scheda clio è sicuramente meglio di uno dato dal calcolatore che si trova in rete. Come anche l’analizzatore di spettro, che si trova comunque a più di 1000€, anche se è sostituibile da una scheda con microfono e una spesa di 300€.

24 10 2007
Davide

Certamente, su questo sono assolutamente d’accordo. I calcolatori sono solo una parte di software di simulazione quali cross-pc e bass-pc dei recenti anni.

La cosa su cui mi trovi invece di una diversa opinione è la questione “punto di partenza”.

Se si parla di ricerca scientifica è un conto, ma se si parla di musica riprodotta, qualsiasi strumento, dal multimetro alla scheda Clio, è un “punto di arrivo”…

21 02 2008
Daniele

Io ho la scheda clio e trovo che sia indispensabile per molti parametri non quantificabili ad orecchio (ma ben sentibili)

21 02 2008
Davide

Certamente. I parametri di Thiele e Small ad esempio possono essere rilevati con questo strumento, non di certo con l’orecchio così come una waterfall… Se c’è qualcosa che non quadra, lo strumento ti sa dire da che parte andare a ricercare il problema.

5 10 2009
Francesco

io che sono un semplice appasionato, non ho ste grandi conoscenze ne disponibilità economica cosa posso fare?

2 07 2008
marco

ciao sono un istallatore e stò cercando questa scheda clio ne ho bisogno, qualcuno sa dove comprarla? Grazie anticipatamente per la risposta.

1 03 2010
m_clayton

ciao davide e a tutti. sono un appassionato di elettronica ed un neofita dell’audiofilia. leggendo questo post pongo questo quesito:
esistono in commercio programmi pc con puntali in uscita lpt (parallela-ovvero vecchia presa stampante) in grado di misurare alcune delle misure calcolate dalla scheda clio e tra l’altro sono reperibili tranquillamente sul web a costi contenuti. qualcuno di voi conosce questi prodotti? saranno precisi? sono sufficienti per avere dei dati per tarare il nostro impianto in auto?
grazie per l’attenzione, con stima
m_clayton

9 03 2010
Francesco

Un mio amico possiede la scheda e sa anche come usarla… è stato un anno, mi pare campione car audio, cmq ha formattato il pc a lei dedicato non curandosi di vedere dove aveva il floppy con il software. Audiomatica non lo aiuta gli ha detto di coprare la nuova, qualcuno di voi ha possibilita di mandarci una mail con il software? Noi abbiamo la Clio 3.2 su slot isa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: