Perchè la predisposizione “non va bene”?

29 09 2007

Questo è il primo di una piccola serie di approfondimenti riguardanti il trattamento acustico e la sua importanza. Voglio incominciare con il ricordarvi che NON è assolutamente obbligatorio installare una tasca o una struttura aftermarket di sostegno (nè che con questo upgrade sia scontato il miglioramento a priori), perchè in predisposizione si possono comunque fare miracoli (o quasi).

Indipendentemente dalla posizione dell’alloggiamento (che non tratteremo ora), ci ritroviamo a dover installare il nostro woofer su un supporto plastico o peggio ancora metallico. Tutto ciò non aiuta per niente: il risultato sarà che l’equipaggio mobile, vibrando per farci sentire il nostro brano preferito, trasmetterà questo movimento anche a ciò che lo supporta. Il problema nasce proprio dal fatto che tali predisposizioni non aiutano di certo lo smorzamento (dato che sia la plastica che la lamiera sono piuttosto “risonanti”), e ci ritroveremo una bella propagazione dell’onda sonora non solo attraverso l’aria ma anche attraverso questi corpi. E’ come accade nel domino: tocco una tesserina e tutte le altre, in veloce serie, seguono il movimento della prima (che copione…!). Rispettando l’analogia, il mio obiettivo è quello di evitare il contatto, quindi, isolando la prima dalla seconda (ne salvo una per salvare tutte le successive).

Perchè non va bene che anche la portiera suoni? Avrei più “volume”…

No Comment

Comunque sia, il fatto che non sia solo l’altoparlante a suonare ma che ci sia anche qualcosa d’altro è logico come non rappresenti un bene per l’umanità, o per lo meno per le vostre orecchie, le quali percepiranno istantaneamente il suono proveniente dal trasduttore, e poco o molto in ritardo la “stupenda” timbrica metallica della lamiera, pervasa dai disturbi. Questi disturbi, tra l’altro, possono risultare in controfase con il segnale, assorbendone una parte. E’ come se io spingo te e tu spingi me, se spingiamo uguale non ci muoviamo da lì e vuol dire che la mia “emissione” viene assorbita dalla tua, “riflessa”.

Come è possibile aggirare il problema?
In commercio vengono venduti i cosidetti “supporti altoparlante” (potete trovarli per ogni vettura nel mio catalogo – magari non oggi, ma appena posso pubblico l’elenco completo – i quali svolgono appunto la funzione di alloggiare in predisposizione un woofer aftermarket. Dato che costano una miseria, ne comprate una bella coppia, e quando vi arrivano a casa li copiate e li ricostruite in legno (MDF, sempre…), ed anzichè montarli direttamente sul lamierato della vostra portiera, applicate prima un bel foglio di carta catramata (più largo di 5-6 cm per ogni lato) che farà da spessore ammortizzante e diminuirà notevolmente le vibrazioni trasmesse.

Il supporto in legno (e il legno ha delle ottime proprietà di smorzamento acustico) in aggiunta al catrame adesivo saranno l’isolante tra la prima tessera del domino e la seconda (e conseguentemente verso tutte le altre) che non potranno più cadere.

In conclusione, abbiamo capito che:
– La predisposizione di serie fa abbastanza schifo;
– L’insonorizzazione completa e la tasca sono costosissime (anche 1500€ – a porta…);
– La ricostruzione del supporto in legno e l’aggiunta di un buon materiale smorzante tra supporto e lamiera sarà parecchio di aiuto (max 30€).

Buon lavoro!

Annunci

Azioni

Information

4 responses

9 10 2007
Renato

Buongiorno.
Vorrei sapere, per cortesia.
Se non esiste nessun supporto in MDF
per Fiat Multipla.
Eventualmente anche una foto.
Li sò costruire tranquillamente.
Grazie.

9 10 2007
Davide

Se non ricordo male tutte le versioni di Fiat Multipla montano il woofer da 165mm (piuttosto poco profondo) direttamente dietro la griglia del pannello (in stile punto 99>06). In questo caso specifico, quindi, il driver risulta alloggiato sulla portiera e non sulla lamiera posteriore.

Detto questo, volendo migliorare la resa del supporto originale, è necessario svilupparne uno da zero ed in via strettamente personalizzata costruire un nuovo anello di alloggiamento da collocare sulla lamiera interna (se la vettura lo concede).

24 10 2008
Nicola

Io avevo pensato di tenere la predisposizione originale su Astra GTC per i woofer ma di costruire una tasca (dato il buon spazio) in legno MDF o di betulla dietro la cartella, naturalmente fissata alla lamiera ammortizzata con materiale smorzante e trattata la porta in ogni angolo. La soluzione risulta ancora molto scadente in questo?

12 04 2009
Giuseppe

ciao davide complimenti per le spiegazioni,sto usando tanti tuoi consigli.
ho una golf mk5 e il woofer nella portiera anteriore non mi sembra sinceramente posizionato benissimo.. volevo chiederti 3 cose; 1.c’è qualche tasca che “me lo sposti in avanti”? 2.essendo mio padre muratore e avendo a disposizione quel tipo di fogli catramati,vanno bene per l’insonorizzazione? e 3.ho letto molte realizzazioni di cassa chiusa in portiera,che vantaggio ha?

Grazie in anticipo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: