Riparare una saldatura distaccata

21 11 2007

Mentre facevo un pò di esperimenti qui in negozio, mi sono trovato da dover connettere due prolunche RCA che come ben sapete terminano con il connettore maschio. Non disponendo al momento di raccordi femmina-femmina mi sono detto: ma perchè non utilizzare un bel disaccoppiatore di massa?

La Dietz ne faceva uno molto buono, così elimino anche eventuali disturbi sul segnale, e in più fornisce ingressi e uscite RCA femmine…

Benissimo, faccio i miei bei collegamenti, e accade il patatrac: un canale non ha assolutamente intenzione di suonare, o meglio, di suonare bene. Mi tocca mettere mano ai plug, muovendoli, per sentire qualche miglioramento, ma non posso mica pensare di tenere uno spessore tra le due spine vita natural durante… Così mi accingo ad aprire il povero disaccoppiatore (che tra parentesi era nuovo nuovento)



e cosa vedo? Due belle saldature distaccate….

Che si fa? Niente di speciale, ma dato che abbiamo appena parlato di saldature, passiamo alla pratica… Iniziamo con il dissaldare, utilizzando l’apposita siringa, le connessioni incriminate

E visto che le piste sono ormai danneggiate irreparabilmente (l’occhiello di rame conduttore si è completamente distaccato e non conduce più bene), un bel collegamento via cavo è la miglior soluzione. Sempre sperando che il problema fosse solo quello. Date le minuscole distanze tra i contatti, userò come cablaggio quel tipo di filo che avrete già visto nei laboratori di elettronica, tipo doppino telefonico, ma più fine ancora, a conduttore unico senza trefoli. Per essere sicuro che la sezione non sia sottodimensionata, ripieghiamo su sè stesso il cavo, raddoppiandone la sezione.

Ho fissato il primo capo ad uno dei piedini di massa della presa RCA mal funzionante e da qui partiremo con un bel girotondo fino all’ultimo contatto

Ecco fatto. La saldatura sembra un pò grossina, ma è un effetto ottico. Le immagini sono ben ben zoomate, la pista in basso è larga nella realtà un centimetro e mezzo, fatevi le dovute proporzioni…

Infine basterà troncare con attenzione i due capi in eccesso. Capita che per tagliarli occorra piegarli verso l’alto, e si rischia che si trascinino via la saldatura. Ma non preoccupatevi, una volta eliminati i millimetri in eccesso, basterà semplicemente rifare l’ultima (senza aggiungere stagno, ovviamente).
Perchè non tagliarlo direttamente all’inizio, dopo averne calcolata la lunghezza?
– Perchè se vi accorgete all’ultimo che non ci state o che dovete allungare la strada dovete rifare tutto, e finchè sono 3 saldature è un conto, ma quando diventano 50…
– Perchè è proprio l’agio del conduttore più lungo che vi permette di piegarlo e di fargli seguire il percorso che volete, senza rovinare con le pinze alcuna porzione “utile”. Voglio vedervi altrimenti a piegare l’ultimo mezzo millimetro per l’ultima saldatura…

Fortunatamente era solo quello il problema, ora il mio disaccoppiatore funziona alla grande!!!

Annunci

Azioni

Information

One response

18 07 2008
kache

Grazie.
Finalmente ho capito come fare a riparare la prolunga jack le cui saldature sono saltate.
Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: