Siamo davvero capaci?

14 03 2008

Qualsiasi appassionato di riproduzione Hi-Fi, e sottolineo qualsiasi, si ritrova prima o poi a dover fare i conti con il dilemma della propria vita: quale apparecchio risolve i miei problemi? Quale dispositivo è in grado di saper dare quel valore aggiunto di cui ho bisogno? La scelta è sempre piuttosto ardua, coinvolge numerosi elementi, sopratutto se il sistema che possediamo mostra già delle doti di un certo livello. Appena acquistata l’auto risolviamo oggettivamente in fretta, basta un due vie veloce in predisposizione, sub in cassa e finale quattro canali per notare un miglioramento netto e tutt’altro che latente. Ma quando la situazione è più complicata si corre il rischio che quel tal componente per il quale crediamo sia lecito investire giochi l’intera filosofia logica dell’impianto. Purtroppo dobbiamo fare i conti con i costi e non tutti possiamo permetterci di sviluppare due o tre progetti diversi, metterli in pratica e poi decidere. Leggi il seguito di questo post »





Air Wiring – Sviluppare un Crossover

11 03 2008

Qual’è il modo migliore per cablare una circuitazione? Lo stampato, direte voi…

In alcuni casi è anche vero, ma ricordiamoci che preparare un PCB, e preparane uno di qualità superiore per la connessione dei nostri componenti potrebbe non risultare così immediato, lo abbiamo visto proprio in questo articolo, dove analizzavamo i passi necessari alla realizzazione di uno stampato; sopratutto se pensiamo al tempo che si va a perdere, tempo che non potremo dedicare all’ascolto vero e proprio e alla parametrizzazione del circuito stesso.

Una vecchia ma molto valida tecnica, è quella del cosidetto “cablaggio in aria” o appunto “air-wiring”. E’ utilizzata principalmente nelle elettroniche valvolari, ma nessuno ci vieta di implementarla, “rivisitata”, anche nelle nostre circuitazioni autocostruite delle reti di filtraggio e di compensazione. Tale cablaggio permette una connessione dei componenti senza l’ausilio di stampati nè di supporti extra, come qui:
Leggi il seguito di questo post »





Sinfoni Interconnect

14 02 2008

Azienda da sempre impegnata nella progettazione e realizzazione di amplificazione Hi-End artigianale, presenta la linea di cavi di segnale per la trasmissione ottimale dell’informazione musicale tra sorgente, preamplificazione, processore, crossover attivo e finali di potenza.
Leggi il seguito di questo post »





Cablaggi ISO

30 01 2008

Aggiornato ad oggi l’elenco completo dei cablaggi ISO per autoradio aftermarket che potrete trovare nel nostro catalogo:
Leggi il seguito di questo post »





Primo Impianto Ford Fiesta

19 01 2008

Gli impianti di alta qualità e i sistemi esoterici in genere non nascono di certo dal nulla. Per appassionarsi al mondo dell’Hi-Fi di qualità è anche necessario partire a volte con interventi modesti ma efficaci e progredire pian piano. Oggi vediamo cosa si può fare e come farlo su una Ford Fiesta 02> senza spendere un capitale.

Piccola nota: la prima versione di Fiesta di quelle “annate” mostrava una plancia dove la radio sembrava divisa in 3 parti, comandi, display e lettore cd. Eccovi un’immagine:

La sorgente è ovviamente una sola, la consolle che la sormonta va lavorata con cura per eliminare le due divisorie (oppure potete acquistare direttamente quella del modello restyling, che non ha questo problema).

In questo caso specifico, però, l’auto in questione è immatricolata 2003 e presenta già la plancia con un unico grosso vano 2 din, senza divisorie. Eccone un’immagine: Leggi il seguito di questo post »





Saldiamo davvero

21 11 2007

L’altro giono abbiamo visto di quali attrezzi avevamo bisogno per cominciare. Oggi vediamo cosa fare con questi aggeggi e come farlo.

Innanzitutto puliamo bene la punta del saldatore, immergendola nella pasta disossidante per poi passarla con attenzione sulla spugnetta bella inumidita. E’ molto importante che sia lucente così come quando era nuova, se risulta brunita o intaccata pesantemente dalle incrostazioni è meglio buttarla che tentare di raschiarla o di salvare il salvabile.

La regolazione della temperatura deve essere fatta in questo modo:
– bassa temperatura per piccole saldature o per saldature di componenti delicati
– alta temperatura per saldature grosse ed eventuali saldature di fissaggio fisico dei componenti

SALDARE I CAVI TRA LORO
Capita, e non solo nel caso di un circuito elettrico, di dover saldare dei cablaggi tra loro invece che Leggi il seguito di questo post »





Bilanciato, sbilanciato e semi-bilanciato

7 11 2007

Esistono molti prodotti che possiamo utilizzare come linee di trasmissione dei segnali pre-amplificati, e sostanzialmente si dividono in tre grandi famiglie. Vediamone una brevissima carta d’identità di ognuna:

Cavo sbilanciato
E’ il comune cavo RCA che utilizziamo tutti giorni, ed è composto da due conduttori, un positivo ed un negativo che svolge anche la funzione di schermo per le interferenze.

Cavo semi-bilanciato
In questo caso sono presenti tre conduttori, un positivo ed un negativo non collegato a massa, entrambi racchiusi in un terzo conduttore, la calza vera e propria, connessa a massa solo da un capo. Un esempio lampante lo trovate nel cavo Rapunzel.

Cavo bilanciato
Il cavo bilanciato è molto più simile al semi-bilanciato che allo sbilanciato, e presenta in più un secondo positivo (polo freddo), il quale trasporterà il segnale in controfase rispetto a quello del, logicamente, “polo caldo”.
Leggi il seguito di questo post »