Aggiornamento “volume dell’ampli”

31 10 2007

Dopo aver spiegato cosa sia il decibel, nonchè la sua verosimiglianza verso guadagni e fattori moltiplicativi in genere, ho modificato ed aggiornato, integrando, l’articolo sul volume dell’ampli.

In realtà l’oggetto dell’articolo originale era la differenza tra volume e gain, nulla di più. Ed in questo senso, per coloro che ancora non la conoscono, la seconda metà dell’articolo attualmente modificato potrebbe rivelarsi piuttosto ingarbugliata. Ma dato che pubblicare mille articoli sullo stesso argomento non mi piace, ho preferito fare un tutt’uno.

In questo modo oltre a scoprire che il celebre potenziometro non è un pomello del volume, scopriamo anche come non sia un selettore di guadagno, o per lo meno, non lo sia in senso stretto del termine.

Articolo modificato il 31 ottobre 2007

Annunci




Ibiza69 su Alfa Romeo 147

30 10 2007


Leggi il seguito di questo post »





Vacanze di Natale

29 10 2007

Ecco cosa mi ha inviato Spike via mail stamattina… Ovviamente non ne siamo noi gli artefici, quindi ci dissociamo e decliniamo ogni responsabilità riguardo ai contenuti presenti in questa simpatica presentazione in power point (file con estensione .pps). Tranquilli, non ci sono virus, il file risiede sul mio dominio. Fatevi una risata…

A Natale

Buone Ferie





Gentle Giant – Octopus

27 10 2007

Pur sapendo dell’esistenza di questo album (1972), non l’avevo mai ascoltato, devo ammetterlo. Mi è stato gentilissimamente regalato da un mio cliente: certamente deve piacere la musica un pò “strana”, ricca di suoni più o meno sintetizzati, ma anche di tanti strumenti “veri” e tanta, anzi tante, voci. Musicalmente è molto tecnico, si nota la particolare bravura del complesso, proprio a fronte della quantità di suoni presenti nei programmi che nè si confondono nè si sovrappongono tra loro. E’ un disco veramente ottimo per valutare velocità di amplificatori e altoparlanti, se non impasta con questo album, tranquilli che siete già a metà dell’opera. In più la traccia 4 è determinante per quello che è la valutazione di larghezza e di stabilità della scena sonora. Se vi capita, non fatevelo sfuggire.

Le tracce:

1. The Advent of Panurge
2. Racounter, Troubadour
3. A Cry for Everyone
4. Knots
5. The Boys in the Band
6. Dog’s Life
7. Think of Me with Kidness
8. River





ODR, F#1 o EntryLevel

25 10 2007

Ovviamento c’è il trucco… Oggi volevo fare un quadro della situazione a riguardo delle sorgenti. Nei vari articoli di questo blog trovate spesso (e troverete) riferimenti ad autoradio strepitose, come la F#1 Status o la Pioneer ODR e a convertitori e preamplificatori esterni; e li abbiamo sempre anche spiegati per bene, pregi, difetti, logiche di progettazione ecc.ecc.. Ma com’è che ci si può chiraire le idee su tutti questi prodotti messi sul mercato? Qual’è l’approccio logico corretto per non far confusione ed avere il quadro completo su come spendere i propri soldi?

Innanzitutto riprendiamo brevemente cosa si intende per fonte, scomponendo tutti i vari pezzetti che la costituiscono:

1. Ottica
2. Meccanica
3. Conversione D/A
4. Preamplificazione
5. Filtraggio
6. Allineamento temporale
7. Equalizzazione
8. Driver di linea
9. Uscita RCA (Pre-out)

Le filosofie di pensiero sono sostanzialmente due, mi limiterò a presentarne pregi e difetti, lasciando a voi la possibilità di giudizio.
Leggi il seguito di questo post »





Tweeter aperto o tweeter chiuso?

24 10 2007

Così come per i colleghi woofer, anche i tweeter si sono sottoposti, negli anni, agli esperimenti degli scienziati pazzi i quali sempre alla ricerca della performance, si inventavano ogni tipo di stratagemma loro possibile per ottenere il risultato voluto.

I risultati sulla carta che leggiamo dai data-sheet dei componenti attuali, sono pressochè reali, non c’è dubbio, ma la cosa che spesso sfugge è che al di là dei numeri, ciò che ascoltiamo alla fine è musica, non matematica. Sotto questo aspetto, ad esempio, è importante notare, tra tweeter a cupola per i comuni mortali, come questi si differenzino sotto l’aspetto della quota di fissaggio della cupola rispetto al cestello.

Come possiamo vedere, tutti questi driver, comunque buoni, risultano morfologicamente molto diversi tra loro, al di là dei parametri (e del costo):
Leggi il seguito di questo post »





Valvole per tutti

23 10 2007

Sviluppiamo un’elettronica valvolare di altissima qualità – Parte Prima

Il titolo potrebbe far pensare a qualche diavoleria in stile high-tech ma low-quality di quelle che spopolano sul web, a riguardo di i-Pod dappertutto e lettori mp3 nei microonde, per gli amanti del genere modding estremo all’ennesima potenza.

La cosa invece è un pò diversa, e nasce da un ragionamento che a suo tempo feci, parlando con un utente di un forum in cui scrivevo ogni tanto. Oggi mi sono deciso ed ho inviato questa amichevole e-mail alla nota azienda di produzione di elettroniche valvolari che tanto decanto su questo blog.

Per i cinici, voglio puntualizzare che non prendo soldi da nessuno, sia chiaro (anche se mi è già stato chiesto, a riguardo di recensioni di certi prodotti, non lo nego), solo parlo bene di ciò che secondo me è buono, e parlo meno bene di ciò che secondo me è meno buono. Ognuno poi è libero di fare ciò che vuole, ma se avrete notato, al di là di pochi passaggi sporadici, è difficile che io mi schieri da una parte massacrando l’altra, se non per questioni puramente personali, dato che ciò che mi interessa è diffondere una cultura tecnica, nient’altro. D’altra parte questo è un blog, non è nè una Bibbia, nè un saggio breve, nè un trattato, nè una tesi di laurea, nè niente di tutto ciò. Tempo permettendo esprimo solamente le mie considerazioni personali a rigurado di ciò che secondo me vale la pena analizzare.

[…] La cosa è molto semplice e nasce dal fatto che sempre di più, a coloro con cui parlo di musica riprodotta, piace l’idea di avere sulla propria auto, o in casa, elettroniche a valvole, i quali subito dopo, però, storcono il naso per i prezzi proibitivi. Ovvio che non si possa ottenere qualcosa di buono senza spendere molto, dico io, ma magari si può trovare la via di mezzo. Leggi il seguito di questo post »