Vi sembra giusto?

28 03 2008

Clarion è un’azienda con cui collaboro da molto tempo (27 anni) e sono rimasto sempre molto soddisfatto dai loro prodotti per quel che riguarda l’ambito strettamente Audio/Video/Multimediale. Nel recente passato però entrò sul mercato italiano una sorgente audiophile, la risposta secondo i tecnici giapponesi alle domande degli ascoltatori più esigenti. Per chi se lo ricorda parliamo di questa macchina:
Leggi il seguito di questo post »





Siamo davvero capaci?

14 03 2008

Qualsiasi appassionato di riproduzione Hi-Fi, e sottolineo qualsiasi, si ritrova prima o poi a dover fare i conti con il dilemma della propria vita: quale apparecchio risolve i miei problemi? Quale dispositivo è in grado di saper dare quel valore aggiunto di cui ho bisogno? La scelta è sempre piuttosto ardua, coinvolge numerosi elementi, sopratutto se il sistema che possediamo mostra già delle doti di un certo livello. Appena acquistata l’auto risolviamo oggettivamente in fretta, basta un due vie veloce in predisposizione, sub in cassa e finale quattro canali per notare un miglioramento netto e tutt’altro che latente. Ma quando la situazione è più complicata si corre il rischio che quel tal componente per il quale crediamo sia lecito investire giochi l’intera filosofia logica dell’impianto. Purtroppo dobbiamo fare i conti con i costi e non tutti possiamo permetterci di sviluppare due o tre progetti diversi, metterli in pratica e poi decidere. Leggi il seguito di questo post »





Navigazione su BMW Serie 1

31 01 2008

SENSORI DI PARCHEGGIO, AVVISI DI SISTEMA E RETE IN FIBRA OTTICA SOTTO ACCUSA!!!

Mettiamo caso vogliate installare un sistema di qualità sulla vostra vettura, a logica basterebbe estrarre l’autoradio di serie, connettere al massimo cablaggio di raccordo Fakra-Iso, cablaggio di raccordo antenna, mascherina dedicata e fine lì. Purtroppo però le cose non sono così semplici. I bastoni tra le ruote sono più d’uno, alcuni anche in funzione del tipo di impianto audio di cui la vettura dispone in origine.

Questa è la richiesta:
“Voglio installare sulla mia BMW Serie 1 2008 con sistema originale Hi-Fi un nuovo impianto di navigazione satellitare Clarion su relativo Sinto Monitor DVD, con collegamento i-Pod e vivavoce Bluetooth, comandando il tutto anche dal volante.”

Date le innumerevoli variabili in gioco, prenderò in considerazione solamente questa particolare vettura, BMW Serie 1 2008 con sistema d’origine denominato Hi-Fi, ovvero 10 altoparlanti e autoradio Professional. La vettura in questione dispone anche di rete MOST in fibra ottica e di sistema elettronico pdc (sensori parcheggio) anteriore e posteriore. Vedremo poi per quale motivo ci interessa tanto questo aspetto.

Qualsiasi altra versione differisce da questa in più di un elemento e pertanto tale articolo non può risultare una valida guida.

Partiamo con un’idea di massima di quello che dovremo fare:

CAPITOLO 1 – I segnali
Leggi il seguito di questo post »





Primo Impianto Ford Fiesta

19 01 2008

Gli impianti di alta qualità e i sistemi esoterici in genere non nascono di certo dal nulla. Per appassionarsi al mondo dell’Hi-Fi di qualità è anche necessario partire a volte con interventi modesti ma efficaci e progredire pian piano. Oggi vediamo cosa si può fare e come farlo su una Ford Fiesta 02> senza spendere un capitale.

Piccola nota: la prima versione di Fiesta di quelle “annate” mostrava una plancia dove la radio sembrava divisa in 3 parti, comandi, display e lettore cd. Eccovi un’immagine:

La sorgente è ovviamente una sola, la consolle che la sormonta va lavorata con cura per eliminare le due divisorie (oppure potete acquistare direttamente quella del modello restyling, che non ha questo problema).

In questo caso specifico, però, l’auto in questione è immatricolata 2003 e presenta già la plancia con un unico grosso vano 2 din, senza divisorie. Eccone un’immagine: Leggi il seguito di questo post »





Singolo Din o Doppio Din?

7 01 2008

Questo è il dilemma….

O meglio, forse lo era tempo fa, ma con le mode di oggi i doppio din da pochi euro sono sempre più sulla bocca e sulle auto di tutti. Vediamo di svelarne pregi e difetti rispetto al diretto collega.

Innanzitutto dobbiamo per forza di cose dividere il discorso tra doppio Din di qualità e doppio Din economici. Sebbene questi ultimi siano ovviamente i più apprezzabili dalle nostre tasche, non possiamo non notare come la fattura del prodotto in sè e la qualità audio siano più scadenti rispetto a quelli di aziende vere del settore. Ma non credo sia un grosso problema le plastiche poco estetiche e le amplificazioni molli, quando legge usb, sd, mmc, xs, ipod, mp3, mp4, mpg, divx ecc.ecc. abbiamo raggiunto il nostro obiettivo e altro non ci interessa, giusto?

Quindi, se volete acquistare un doppio Din economico non c’è problema, ma fatelo solo perchè imita i monitor di serie, non perchè abbia le credenziali per gestire un sistema di qualità superiore, o perchè sia effettivamente bello esteticamente.

Passando ai doppio Din “di marca” è possibile fare un confronto diretto con le versioni singolo Din e installandone entrambe le tipologie tutti i giorni credo di poter avere voce in capitolo.
Al di là del fatto che i sintomonitor in genere non nascono con le “opzioni” e le features audio come i sinto CD da plancia (ritardi, filtri, equa, ecc.ecc.) e che quindi dobbiamo sapere in partenza che se vogliamo un impianto di alta qualità dovremo pensare quanto prima ad un processore, potremmo comunque erroneamente acquistare un monitor più o meno in voga per poi scoprire di aver combinato un bel pasticcio (sopratutto se non vi fate consigliare da un installatore, ma date retta al salumiere dell’asta). Quello che ho potuto finora constatare personalmente lo riassumo qui di seguito brevemente.
Leggi il seguito di questo post »





Autoradio di serie Toyota Yaris

17 11 2007

Per chi ha intenzione di migliorare la situazione della piccola di casa Toyota, ecco un tutorial per rimuovere la sorgente di serie ed utilizzarne la mascherina per ricavare un vano singolo o doppio din.

AGGIORNAMENTO AL 7 FEBBRAIO 2008

La mascherina ISO 2 din dedicata aftermarket non è ancora in produzione, ma è possibile acquistare presso un concessionario Toyota i tre articoli di cui abbiamo bisogno per rimuovere la sorgente di serie e installarne una nuova:

Mascherina 55405B
Fascia SX 55436A Radioless
Fascia DX 55435A Radioless

Ecco l’immagine prima della cura


Leggi il seguito di questo post »





ODR, F#1 o EntryLevel

25 10 2007

Ovviamento c’è il trucco… Oggi volevo fare un quadro della situazione a riguardo delle sorgenti. Nei vari articoli di questo blog trovate spesso (e troverete) riferimenti ad autoradio strepitose, come la F#1 Status o la Pioneer ODR e a convertitori e preamplificatori esterni; e li abbiamo sempre anche spiegati per bene, pregi, difetti, logiche di progettazione ecc.ecc.. Ma com’è che ci si può chiraire le idee su tutti questi prodotti messi sul mercato? Qual’è l’approccio logico corretto per non far confusione ed avere il quadro completo su come spendere i propri soldi?

Innanzitutto riprendiamo brevemente cosa si intende per fonte, scomponendo tutti i vari pezzetti che la costituiscono:

1. Ottica
2. Meccanica
3. Conversione D/A
4. Preamplificazione
5. Filtraggio
6. Allineamento temporale
7. Equalizzazione
8. Driver di linea
9. Uscita RCA (Pre-out)

Le filosofie di pensiero sono sostanzialmente due, mi limiterò a presentarne pregi e difetti, lasciando a voi la possibilità di giudizio.
Leggi il seguito di questo post »